Login  

   

REGISTRATI E PRENOTA UNA VISITA  

RICEVO A
- COTRONEI
- TORRETTA DI CRUCOLI
- ROCCA DI NETO
CHIAMA AL 339-2686306

Clicca qui


   

Connessioni Cibo e Organi

Dettagli

Da notare la somiglianza tra iride e sezione di una carota.

Una connessione funzionale, perchè la carota è molto ricca di vitamina A, che è fondamentale per la nostra vista.

Le carote contengono beta-carotene, che viene trasformato dal corpo in vitamina A. Nella retina, un tipo di vitamina A serve nella formazione dei pigmenti visivi ed un primo segnale di scompenso è la scarsa capacità di adattarsi alla luce a bassa intensità (cecità notturna). Poiché il pigmento maculare è costituito da elementi di origine alimentare, mangiare più cibi di origine vegetale quali frutta, spinaci, broccoli e granturco o integratori che contengono i nutrienti antiossidanti beta-carotene e luteina, può migliorare la percezione visiva e dei colori nel corso della vita e ridurre il rischio di perdita visiva in età avanzata.

Occhi e vista al sicuro, grazie anche a vino rosso,  uva e mirtilli che sono un vero toccasana per gli occhi. A scoprire le deliziose qualità di questi alimenti sono stati alcuni ricercatori americani, della Washington University School of Medicine di St. Louis, grazie a uno studio pubblicato sull’American Journal of Pathology.

Il merito di questa efficace azione protettiva? La sostanza, contenuta naturalmente nel vino rosso, nell’uva e nei mirtilli, si chiama resvetarolo. Si tratta di un composto prezioso per la salute degli occhi e per la vista, in grado di bloccare efficacemente la crescita di particolari vasi sanguigni, responsabili della comparsa e dello sviluppo di diverse patologie oculari.

Referenze

 

•Seddon, J. M.; Ajani, U. A.; Sperduto, R. D. et al. (1994) Dietary carotenoids, vitamins A, C and E, and advanced age-related macular degeneration. Journal of the American Medical Association 272 1413-1420 

   
© Studio Nutrizionale Mi Nutro Bene By Dott.ssa Daniela Scorpiniti